Gli imprenditori
al servizio
delle Imprese

``55%`` - Nuova Guida dell`Agenzia delle Entrate - Dicembre 2011

27/03/2012

Sul sito internet dell`Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.gov.it) e` stata pubblicata la nuova Guida alla detrazione del 55% (``Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico``), aggiornata al mese di dicembre 2011, che contiene le ultime novita` relative all`applicabilita` dell`agevolazione, introdotte dal cd. ``Decreto Monti`` (D.L. 201/2011, convertito, con modificazioni, nella legge 214/2011).
In particolare, nella Guida dell`Agenzia delle Entrate vengono confermate:
-        la proroga dell`agevolazione per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2012, fermi restando i limiti di detrazione, differenziati in funzione della tipologia di intervento eseguito;
-        nell`ambito degli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, l`estensione del beneficio, dal 1° gennaio 2012, ai lavori di sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore, volti alla produzione di acqua calda sanitaria, nel limite massimo di detrazione di 30.000 euro.
In sostanza, tale ulteriore fattispecie si aggiunge ai gia` previsti interventi di sostituzione di impianti di riscaldamento con sistemi piu` efficienti (caldaie a condensazione, pompe di calore ad alta efficienza, ovvero impianti geotermici a bassa entalpia);
-        dal 1° gennaio 2013, l`applicabilita`, per gli interventi volti al risparmio energetico degli edifici, della detrazione IRPEF del 36%, in luogo del ``55%``.
In sostanza, dal 1° gennaio 2013, per gli interventi di riqualificazione energetica si potra` fruire della sola detrazione IRPEF del 36%, con le modalita` applicative stabilite per quest`ultima (agevolazione ammessa per i soli soggetti IRPEF limitatamente agli immobili residenziali e nel limite di spesa di 48.000 euro per unita` immobiliare).
Sul punto, si segnala comunque che l`ANCE continuera` nelle iniziative gia` intraprese presso le competenti Sedi, affinche` la detrazione del 55% possa permanere anche dopo il 2013, quantomeno per gli interventi piu` incisivi che conseguano un effettivo risparmio energetico, secondo gli standard previsti per la ``riqualificazione globale``.
Inoltre, l`Agenzia delle Entrate, nella propria Guida, ricorda le ulteriori novita` intervenute nel corso del 2011, relative alle modalita` applicative del beneficio, quali:
-        l`eliminazione, dal 14 maggio 2011 (data di entrata in vigore del D.L. 70/2011, convertito con modificazioni nella legge 106/2011), dell`obbligo di indicazione separata in fattura del costo della manodopera utilizzata per l`esecuzione degli interventi agevolati, stabilito a pena di decadenza dal beneficio, in analogia con quanto previsto ai fini della detrazione del 36%;
-        la riduzione dal 10% al 4% della ritenuta sui bonifici relativi alle spese agevolate con le detrazioni del 36% e del 55%, eseguiti a partire dal 6 luglio 2011 (data di entrata in vigore del D.L. 98/2011, convertito con modifiche nella legge 111/2011);
-        la ripartizione della detrazione per le spese sostenute dal 1° gennaio 2011 in 10 quote annuali di pari importo (cfr. art.1, comma 48, legge 220/2010 e C.M. 20/E/2011).





Credits: J-Service srl realizzazione siti web