Gli imprenditori
al servizio
delle Imprese

Formazione degli addetti e responsabili del servizio di prevenzione e protezione (ASPP e RSPP)

25/10/2006

Il documento che si trasmette con la presente, approvato nella seduta del 5 ottobre u.s. della Conferenza Stato-Regioni e in attesa di pubblicazione sulla G.U., fornisce alcuni chiarimenti e provvede alla correzione di alcuni errori materiali contenuti nelle tabelle A4 A5 del provvedimento originario che come noto è stato pubblicato sulla G.U.del 14.02.06.

In particolare le linee interpretative:

  • ribadiscono che sulla materia sara` avviata una sperimentazione che, se necessario, portera` a adeguamenti dell`Accordo (vedi premessa e punto 2.7);
  • indicano nella data del 14.02.07 il termine ultimo per attuare le procedure che consentono l`avvio dei corsi formativi ma non indicano, come si leggeva in una precedente bozza, il termine entro il quale i corsi dovranno essere completati: e` presumibile che su tale aspetto il Ministro e/o la stessa Conferenza Stato-Regioni forniscano un ulteriore chiarimento che sara` nostra cura sollecitare (punto 1.1);
  • escludono la possibilita` di far ricorso alla Formazione a Distanza per i moduli A, B e C ed, implicitamente, confermano la possibilita` di ricorrere alla FAD per i corsi di aggiornamento (punto 2.2), per cui restano validi i corsi on-line organizzati dalla CNCPT e dal Formedil;
    confermano l`obbligo di frequenza al modulo C per coloro che sono in possesso delle lauree in ``Ingegneria della sicurezza e protezione``, ``Scienza della Sicurezza e protezione``, ``Tecnico della prevenzione nell`ambiente e nei luoghi di lavoro`` (punto 2.3);
  • stabiliscono che le verifiche intermedie rientrano nell`orario complessivo dei moduli mentre la verifica finale e` da intendersi al di fuori del monte ore complessivo (punto 2.4);
  • confermano la validita` e propedeuticita` del modulo A per tutti i settori lavorativi e per tutti i successivi moduli (punto 2.4.1);
    chiariscono che il modulo B non e` propedeutico al modulo C, che la sua validita` e` quinquennale (dopo 5 anni scatta l`obbligo di aggiornamento), che il modulo B va frequentato per ogni settore nel quale si intenda operare come RSPP o ASPP (eventuali accorpamenti saranno oggetto di sperimentazione) (punto 2.4.2.);
  • ribadiscono che il modulo C vale per qualsiasi settore (punto 2.4.3.);
    stabiliscono che gli attestati rilasciati da CPT, Enti Scuola e Organizzazioni datoriali e dei lavoratori siano emessi direttamente da tali organismi che trasmetteranno, solo ``per opportuna conoscenza``, i verbali delle valutazioni finali alle Regioni territorialmente competenti (punto 2.5);
  • chiariscono, per coloro che possono fruire dall`esonero della frequenza del modulo B, che l`obbligo di aggiornamento decorre dal 14.02.07 e che deve essere completato entro il 14.02.12 purche`, entro il 14.02.08 sia stato svolto almeno il 20% del monte ore complessivo; inoltre, per coloro che abbiano frequentato corsi di formazione prima della data di pubblicazione dell`accordo, vengono fissate le condizioni per il riconoscimento della validita` di tali corsi (punto 2.6);
  • fissano alla data di conseguimento delle lauree ``speciali`` gia` citate e alla conclusione del modulo B la decorrenza del quinquennio entro il quale deve essere attuato l`aggiornamento; ribadiscono che i soggetti abilitati all`aggiornamento sono gli stessi abilitati alla tenuta dei corsi di cui ai moduli A, B e C;
  • definiscono le regole per l`accorpamento dei corsi di aggiornamento per i vari settori e indicano che le ore di aggiornamento possono essere ripartite nel quinquennio (punto 3);
  • danno indicazioni per soggetti formatori diversi da CPT, Enti Scuola, Organizzazioni datoriali (punti 4,. 4.1, 4.1.3, 4.1.4, 4.1.5, 4.2, 4.2.2);
  • correggono alcuni errori sulle tabelle A4 e A5 e stabiliscono che per calcolare l`esperienza lavorativa pregressa si deve far riferimento alla data del 14.02.06.
     
    Allegato: Accordo

     
    Per ulteriori informazioni: Fabrizio Impera

Credits: J-Service srl realizzazione siti web