Gli imprenditori
al servizio
delle Imprese

``Patto per la tutela della salute e la prevenzione nei luoghi di lavoro``

17/01/2008

Nella G.U. n. 3 del 4 gennaio 2008 e` stato pubblicato il DPCM 17/12/07 che rende esecutivo l`accordo 1° agosto 2007 ``Patto per la tutela della salute e la prevenzione nei luoghi di lavoro`` diretto a razionalizzare gli interventi al fine di pervenire ad un utilizzo efficace ed appropriato delle risorse umane, strumentali e finanziarie previste ed impiegate a legislazione vigente per la tutela della salute e la prevenzione nei luoghi di lavoro. Il decreto e` entrato in vigore il 5 gennaio.

L`Accordo in questione riporta gli obiettivi strategici del SSN per il consolidamento e lo sviluppo dell`attuale sistema, il cui raggiungimento deve rispettare vincoli e criteri di carattere generale, omogenei per tutto il territorio nazionale, riguardanti:

-          I livelli essenziali di assistenza (LEA);

-          Le risorse;

-          Indicatori di monitoraggio e valutazione delle attivita`.

Il Patto riporta inoltre le tematiche di particolare rilevanza per il servizio sanitario nazionale e gli obiettivi specifici all`interno delle linee strategiche delineate, ossia:

-          la costruzione del Sistema informativo nazionale integrato per la prevenzione nei luoghi di lavoro;

-          la programmazione di azioni su tutto il territorio nazionale che va ad affiancarsi ad una programmazione regionale. A tal proposito viene chiaramente manifestata l`intenzione di avviare con urgenza piani nazionali in alcuni comparti specifici, tra cui le costruzioni edili;

-          la promozione della partecipazione dei vari soggetti del sistema, realizzando un adeguato sostegno alle imprese, coinvolgendo tutti i soggetti nel raggiungimento dei livelli di efficacia degli interventi.

L`attivita` di sostegno ed assistenza alle imprese si effettua mediante la realizzazione di strumenti informativi ed attivita` formative, l`avvio di attivita` di sportello per le figure coinvolte direttamente nella prevenzione, il coinvolgimento delle associazioni dei lavoratori e datoriali nelle fasi operative dei piani di prevenzione attuati dalle ASL, la condivisione delle informazioni ai fini di sinergie operative;

-          la diffusione delle conoscenze per promuovere la salute nei luoghi di lavoro e nel territorio;

-          l`implementazione e la rivisitazione dell`attivita` di sorveglianza sanitaria, anche eliminando pratiche inutili ai fini prevenzionali.
 

 Per ulteriori informazioni: Fabrizio Impera

Credits: J-Service srl realizzazione siti web