Gli imprenditori
al servizio
delle Imprese

Bonus investimenti nel Mezzogiorno - art.8 legge n.388 del 2000 - Maggiorazione delle percentuali di utilizzo - Circolare n. 51E del 29-11-2005 dell'Agenzia delle Entrate

06/12/2005

Anche a seguito delle reiterate richieste di Confindustria, l'Agenzia delle Entrate ha emanato, con l'allegata circolare del 29 novembre n.51\E, le attese istruzioni concedendo il via libera per l'utilizzo del credito d'imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno avviati prima dell'8-7-2002.
Sulla base di quanto già disposto da precedenti delibere del CIPE e, da ultimo, dalla delibera CIPE n. 34 del 25-5-2005 (pubblicata nella G.U. dell'8-10-2005), l'Agenzia delle Entrate ha riepilogato le maggiori percentuali del credito d'imposta da utilizzare entro il 31-12-2005.

Va peraltro sottolineato che la circolare n.51 pone un limite di utilizzazione che può risultare penalizzante per molte imprese, in quanto afferma testualmente (v. ultimo periodo della circolare): "La possibilità di utilizzare, successivamente al 31-12-2005, il credito d'imposta determinato sulla base delle predette percentuali di accelerazione, per la parte che non ha trovato capienza nelle compensazioni effettuate fino al 31-12-2005, sarà valutata successivamente, avendo riguardo alla sua compatibilità con gli equilibri di finanza pubblica."

Ciò significa che, per le imprese, la possibilità di utilizzare le maggiori percentuali di credito d'imposta rimane limitata (per chi non l'avesse comunque utilizzata prima) al mese di dicembre 2005. Più precisamente: in sede di presentazione del modello di versamento F 24 (entro il 16 dicembre) e in sede di versamento dell'acconto IVA (entro il 27 dicembre), effettuando in quelle sedi la prevista compensazione fra il credito d'imposta ed i debiti tributari e contributivi da versare entro quelle date.

E' possibile, pertanto, che molte imprese possano risultare non capienti in sede di compensazione (i debiti tributari e contributivi complessivi sono inferiori rispetto al credito d'imposta utilizzabile entro il 2005). In questo caso, sulla base di quanto indicato dalla circolare, le imprese - che ovviamente non perdono il diritto all'utilizzo del bonus residuo - per utilizzare il bonus nel corso del 2006 (naturalmente come specificato nella circolare, v.nota 2 tabella 2, per la parte eccedente la ordinaria percentuale del 6%) dovranno attendere il via libera da parte dell'Agenzia, a seguito di valutazione dell'andamento della finanza pubblica.

Scarica allegato: Circolare Agenzia Entrate n. 51/E del 29.11.2005

Per maggiori informazioni: Barbara Ferrandu

Credits: J-Service srl realizzazione siti web