Gli imprenditori
al servizio
delle Imprese

ISRAELE: missione imprenditoriale (Tel Aviv, 25-27 novembre 2008)

16/09/2008

Confindustria, Ice ed Abi, con la collaborazione della Regione Emilia Romagna e della Confindustria Emilia Romagna, organizzano una missione imprenditoriale a Tel Aviv, dal 25 al 27 novembre 2008, in occasione della visita di Stato del Presidente Napolitano in Israele.

L’economia israeliana ha registrato, negli ultimi anni, un andamento positivo con tassi di crescita del PIL reale superiori al 5%. Nei primi tre mesi del 2008 la produzione industriale è salita del 6,1%, l’esportazione di beni e servizi del 12,6%, mentre le esportazioni di prodotti software ed informatici di oltre il 33% rispetto allo stesso periodo 2007.

Nell’ultimo anno, l’interscambio commerciale tra Italia e Israele ha superato i 2,7 miliardi di euro con un surplus, a nostro favore, pari a 826 milioni di euro.

La missione di novembre avrà il duplice obiettivo di rafforzare il dialogo istituzionale con le Autorità israeliane, per incrementare la presenza del sistema industriale italiano nel Paese, e di presentare alle imprese italiane il mercato israeliano e le sue eccellenze, al fine di promuovere collaborazioni che combinino la forte capacità industriale italiana con le sofisticate tecnologie sviluppate dalle imprese israeliane.

Pur avendo carattere di sistema, l’iniziativa si concentrerà sui settori che attualmente offrono le maggiori opportunità per le nostre imprese:

hi-tech;
meccanica;
elettronica;
agroindustria;
infrastrutture e trasporti;
sicurezza;
telecomunicazioni;
energie alternative;
beni di consumo.

PROGRAMMA
 
Il programma della missione (in allegato) prevede la realizzazione, nella mattinata del 26 novembre, di quattro seminari, in parallelo, sui settori che risultano di maggiore interesse per la cooperazione italo-israeliana: hi-tech (in collaborazione con Confindustria Emilia e Regione Emilia Romagna), infrastrutture ed opportunità di investimento, agroindustria, beni di consumo.

A seguire, la delegazione sarà suddivisa su base settoriale per prender parte alle visite a parchi industriali, incubatori tecnologici e/o realtà industriali locali che si terranno, in parallelo, nel pomeriggio del 26 novembre. Gli imprenditori avranno la possibilità di scegliere tra le seguenti opzioni (da confermare):

Tefen Industrial Park e stabilimento ISCAR (utensili per lavorazione metalli)
[Tefen – 2 ore di pullman da Tel Aviv]
www.iscar.com

Stabilimento Nilit (produzione nylon)
Migdal Haemek –1 ora e mezza di pullman da Tel Aviv]
www.nilit.com

Matam Hi-tech Park e stabilimento Intel (hi-tech, telecomunicazioni e informatica)
[Haifa – 1 ora di pullman da Tel Aviv]
www.intel.com, www.gav-yam.co.il/GavYam/site/matam/eng/index.html 

Volcani Center for Agricultural Research (agroindustria)
[Bet Dagan – 1 hour from Tel Aviv]
www.agri.gov.il/en/home/default.aspx

Nella mattinata del 27 novembre avrà luogo il Business Forum Italia-Israele, al quale parteciperanno i rappresentanti di Governo di entrambi i Paesi. Il Ministro per lo Sviluppo Economico, Claudio Scajola, ha già confermato la sua partecipazione all’evento.

Si terranno poi gli incontri di business tra le imprese italiane e locali, vero cuore dell’iniziativa in Israele, che avranno lo scopo di avviare contatti operativi volti ad esplorare le possibili aree di collaborazione. 

La partenza per l’Italia della delegazione imprenditoriale è prevista nella giornata del 28 novembre, durante la quale verranno previsti transfer dall’hotel Hilton per l’aeroporto in corrispondenza con i principali voli.

SCHEDA DI ADESIONE ALLA MISSIONE

Le imprese interessate a partecipare alla missione sono pregate di inviare la scheda allegata, compilata in ogni sua parte, in formato Word, esclusivamente via e-mail, agli indirizzi:

israele2008@confindustria.it
israele2008.adesioni@ice.it

entro il 10 ottobre 2008.


Per le schede di adesione ricevute in data successiva non verrà garantita l’organizzazione di incontri bilaterali.

Alle aziende che richiederanno B2B verrà fornito un calendario provvisorio degli incontri fissati con le controparti israeliane entro il 15 novembre 2008, l’agenda definitiva sarà consegnata in loco.

 
ORGANIZZAZIONE E LOGISTICA

La partecipazione alla missione comporta soltanto i costi di viaggio e di alloggio, a carico di ciascun partecipante.

A puro titolo informativo, riportiamo alcune indicazioni e suggerimenti per le prenotazioni alberghiere ed aeree, che dovranno essere effettuate dai singoli partecipanti e che dovranno essere comunicate agli organizzatori al fine di provvedere al supporto logistico in loco.


PRENOTAZIONI ALBERGHIERE

L’hotel consigliato per il soggiorno durante la missione è:

Hilton Hotel Tel Aviv (sede dei lavori)
Indipendence Park, Tel Aviv, 63405 Israel
Phone   00 972 3 520 2222
Fax       00 972 3  527 2711
http://www1.hilton.com/en_US/hi/hotel/TLVHITW-Hilton-Tel-Aviv/index.do


L’hotel  è prenotabile attraverso l’agenzia Eshet Incoming, inviando la scheda di prenotazione alberghiera allegata entro il 20 Ottobre 2008 a:
 
Eshet Incoming
Ms Shira Ben Ami
Tel                   00 972 3 6086225
Fax                  00 972 3 5426170
Email              shirab@eshetil.co.il

e per conoscenza a:

Confindustria - Brand ed Eventi
Tel                   06-5903692/2620
Fax                 06-5903511
Email:             logisticaisraele@confindustria.it

Dopo il 20 Ottobre 2008 la richiesta delle camere sarà soggetta a conferma di disponibilità e tariffa da parte dell’albergo.


PRENOTAZIONI AEREE

Ciascun partecipante dovrà provvedere autonomamente alla prenotazione ed al pagamento dei biglietti aerei per Tel Aviv.

Si prega di comunicare nella scheda di prenotazione alberghiera l’itinerario e gli orari scelti per il supporto logistico da organizzare in loco.

Per raggiungere Israele dall’Italia è possibile utilizzare le seguenti compagnie aeree:

Alitalia: volo diretto a/r da Roma (Fiumicino). Volo diretto da Tel Aviv per Milano (Malpensa) solo per il ritorno.

El Al: volo diretto a/r per Tel Aviv sia da Roma (Fiumicino) che da Milano (Malpensa).

 
DOCUMENTI NECESSARI PER L’INGRESSO IN ISRAELE

I cittadini italiani non necessitano di visto per visitare Israele. L’accesso al paese è subordinato al possesso di passaporto valido per almeno per 6 mesi dall’ingresso.

Si segnala che alcuni paesi arabi potrebbero creare problematiche all’ingresso per chi riporti sul proprio passaporto il timbro di accesso in Israele. Consigliamo pertanto, al momento del controllo passaporti presso l’autorità doganale dell’aeroporto di Tel Aviv, di richiedere che il timbro venga apposto su un foglio separato.


SEMINARI PREPARATORI

In preparazione della missione, verranno organizzati alcuni seminari di presentazione del mercato israeliano e dell’iniziativa di novembre.

Gli incontri preparatori della missione si svolgeranno secondo il seguente calendario:

22/09             MILANO             Assolombarda 
                                                Sala Falk, via Chiaravalle, 8 - h. 15.00

23/09             BOLOGNA        Confindustria Emilia Romagna
                                              (sede da definire) - h. 15.00

24/09             ROMA                Unione degli Industriali e delle imprese di Roma
                                                Sala Abete, Via Andrea Noale, 206 - h. 10.00

 Questi incontri costituiranno un’occasione di approfondimento ed analisi sulle opportunità che Israele offre al nostro sistema imprenditoriale, consentendo alle imprese che vi parteciperanno di valutare più adeguatamente l'opportunità di prendere parte alla missione che Confindustria, ICE ed ABI stanno organizzando a Tel Aviv.

La partecipazione a questi appuntamenti è aperta a tutte le imprese  interessate. Per informazioni ed adesioni è possibile rivolgersi a:
 
Assolombarda
D.ssa Giulia Repetto
Tel. 02 58370.497
Email giulia_repetto@assolombarda.it

Confindustria Emilia Romagna
Dott. Rocco Marcuccio
Tel. 051 33.999.60
r.marcuccio@confind.emr.it

Unione degli Industriali e delle imprese di Roma
Dott. Fabrizio Borraccia
Tel. 06 84499453
fabrizio_borraccia@unioneindustriali.roma.it

 
Scarica allegati

 

Per maggiori informazioni: Barbara Ferrandu

Credits: J-Service srl realizzazione siti web