Gli imprenditori
al servizio
delle Imprese

ACCISE SU GASOLIO – RECUPERO DI 7€/1000 LITRI DI CARBURANTE PER IL PERIODO D'IMPOSTA 2007 – ISTANZE ENTRO IL 31 OTTOBRE 2008

25/09/2008

Comunichiamo che l’Agenzia delle Dogane ha emanato una Nota, con la quale rende noto che dal 23 settembre 2008 è disponibile sul proprio sito internet (www.agenziadogane.gov.it), il software per la compilazione dell’istanza per il rimborso degli ulteriori 7 euro per mille litri per il carburante acquistato a partire dal 1° giugno 2007.

 
L’Agenzia delle Dogane ribadisce, che le imprese interessate possono presentare, entro il 31 ottobre 2008, una nuova dichiarazione (corredata di supporto informatico), che integra e sostituisce quella già presentata entro il 30 giugno scorso.

 
La dichiarazione deve contenere l’indicazione distinta:

- dei consumi effettuati nel periodo 1° gennaio – 31 maggio 2007;
- dei consumi effettuati nel periodo 1° giugno – 31 dicembre 2007;
- l’elencazione dei veicoli utilizzati in tali periodi.
 
Inoltre, per agevolare la compilazione della dichiarazione, il software acquisisce, automaticamente, le targhe dei veicoli utilizzati e già indicati nella precedente dichiarazione e le imprese dovranno solo aggiornare l’elenco con l’indicazione dei litri consumati e dei Km percorsi.

 
Sono salve le compensazioni effettuate con modello F24, sulla base delle dichiarazioni presentate lo scorso 30 giugno, mentre per i consumi effettuati dal 1° giugno 2007 sarà possibile presentare una nuova compensazione, entro i limiti dell’ulteriore rimborso.

 
Le imprese che scelgono di utilizzare il credito in compensazione dovranno indicare sul modello F24 il Codice Tributo 6740 e possono utilizzare detto credito entro l’anno solare in cui è sorto, vale a dire entro il 2008. Per le eventuali eccedenze di credito utilizzate in compensazione entro la fine dell’anno in corso, le imprese dovranno presentare apposita istanza di rimborso in denaro entro il 30 giugno 2009.

 
Ricordiamo che tale beneficio fiscale si applica agli esercenti attività di trasporto merci con veicoli di massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate.

Ribadiamo infine che, come per il passato, le imprese di autotrasporto di merci sono tenute a comprovare i consumi effettuati unicamente mediante le relative fatture di acquisto.

Per ulteriori informazioni: Fabrizio Impera

Credits: J-Service srl realizzazione siti web