Gli imprenditori
al servizio
delle Imprese

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro - Comunicazione nominativo RLS all'Inail - Rinvio

07/08/2009

Facciamo seguito alla nota del 15 maggio u.s. relativa alla scadenza del termine per la comunicazione del nominativo del RLS all'Inail (art. 18, comma 1, lett. aa) del D.Lgs n. 81/2008).

Il Ministero del lavoro ha trasmesso all'Inail una nota nella quale evidenzia che il termine per la comunicazione del nominativo del RLS all'Inail deve intendersi prorogato alla data di entrata in vigore del decreto correttivo in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, approvato dal Consiglio dei Ministri in data 31 luglio u.s.

L'obbligo della comunicazione, quindi, sarà vigente decorsi  quindici giorni dalla pubblicazione del provvedimento nella Gazzetta Ufficiale (salvo un diverso termine eventualmente previsto dal correttivo stesso).

Anticipiamo - sulla base di un testo non ufficiale e non definitivo - che, relativamente alla comunicazione del RLS all'Inail, il decreto correttivo introduce una importante modifica al testo del D.Lgs n. 81/2008. Prevede, infatti, che il datore di lavoro deve comunicare i nominativi dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza all'INAIL e all'IPSEMA in via telematica (nonché, per loro tramite, al sistema informativo nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro di cui all'articolo 8) in caso di nuova elezione o designazione.

La modifica è destinata a semplificare le modalità di adempimento dell'obbligo formale in questione, che, secondo il testo del vigente art. 18, comma 1, lett. aa) del D.Lgs n. 81/2008, è dovuto annualmente e  impone di ripetere la comunicazione anche in assenza di variazione del nominativo del RLS.

In fase di prima applicazione, l'obbligo di comunicazione riguarda i nominativi dei rappresentanti dei lavoratori già eletti o designati.


 

Per maggiori informazioni: Fabrizio Impera

Credits: J-Service srl realizzazione siti web